Prima di parlarti dei servizi online che l’Inps offre ad ogni cittadino devo informarti che per accedere alla piattaforma dell’Istituto nazionale della previdenza sociale è indispensabile chiedere il codice PIN ossia, un codice con il quale potrai entrare nei tanti servizi che questo istituto mette a tua disposizione nel sito.

Il sito dell’Inps dal 3 aprile 2017 è stato aggiornato per offrire maggiore sicurezza a tutti noi, però come ho accennato prima, per usufruire di tutto ciò dovrai fare richiesta del codice PIN, quindi ora siediti sulla tua poltrona e leggi con attenzione le mie facili spiegazioni.

Come avere il codice PIN per accedere ai servizi online dell’Inps

Il codice PIN si può richiedere:

  • Nelle le sedi INPS di appartenenza.Tutte le sedi dell’INPS consegnano subito il PIN dispositivo: il cliente redige e consegna allo sportello il modulo di domanda, esibendo un documento di identità non scaduto.
  • Online, attraverso il procedimento di richiesta PIN

Clicca qui: Devi seguire questo indirizzo

Quando si apre la schermata inserisci il codice fiscale, i dati personali, via, città di residenza, telefono per essere reperibili ma principalmente, i recapiti dove ricevere il PIN.

Ti consiglia di inserire perlomeno due contatti fra, email, cellulare e Posta Elettronica Certificata (PEC), per poter adoperare in caso di perdita del PIN la procedimento online di riattivazione. Il sistema controlla l’irreprensibilità dell’indirizzo di residenza introdotto, se l’indirizzo è giusto, la prima parte del PIN è spedita tramite via email o sms, mentre la seconda parte ti arriverà all’indirizzo di casa.

  • Tramite il Contact center, chiamando il numero verde 803 164, gratis, o interpellando da rete mobile il 06 164 164, questo però ha un costo in base al tuo piano tariffario

Voglio ricordare che il PIN acquisito online o mediante il Contact center è di tipo ordinario, quindi per richiedere servizi e benefici economici serve trasformare il PIN ordinario in PIN dispositivo.

 

Ecco diversi servizi che offre l’INPS online

L’assegno di natalità, conosciuto come “Bonus Bebè” questo è un sussidio mensile rivolto alle famiglie per ogni figlio adottato, nato, oppure in affido preadottivo fra il 1 gennaio 2019 e il 31 dicembre 2019, come documentazione si dovrà esibire il documento dell’ISEE che, non superi 25.000 euro. L’assegno dura un anno ed viene ricevuto ogni mese fino al primo anno di età.

Bonus asilo nido, questo è un aiuto per le famiglie, sempre in base al reddito, tocca un contributo di massimo 1.500 euro, per il pagamento di quote per la frequenza di asili nido privati oppure pubblici. I genitori che hanno dei figli affetti da problemi seri di salute, quindi hanno necessità di assistenza domiciliare, possono richiedere questo contributo per il bimbo, che abbia però meno di tre anni.

Bonus fiscale 80 euro è un aiuto sempre per le famiglie dato dall’INPS. Ne hanno diritto quasi tutti i lavoratori, è un piccolo un contributo mensile che può giungere fino a 80 euro, per arrivare ad percepire in 12 mesi 960 euro.

Mutui INPS online

L ‘ Istituto nazionale della previdenza sociale ha messo a nostro servizio dal 15 gennaio il programma web per richiedere un mutuo ipotecario in modo chiarito. I mutui dell’INPS sono un’opportunità sia per chi ha una attività di servizio con contratto di lavoro a tempo indeterminato, e sia per persone che posseggono una pensione, con un’anzianità di iscrizione non minore a dodici mesi.

Si può fare la domanda per il mutuo in modo online, ogni anno dal 15 gennaio fino al 10 ottobre. L’esito preliminare è spedito entro quarantotto ore, questo è diffuso nell’area riservata del cittadino, dopo ciò il richiedente può consegnare la domanda di mutuo.

Per entrare in questo servizio digitale è indispensabile muoversi in uno di questo modo: cliccare dal menu “Prestazioni e Servizi” la voce “Tutte le Prestazioni”, preferire la lettera “R” ed osservare la Scheda Prestazione “Richiedere la concessione di un mutuo ipotecario”; mediante “Accedi al Servizio” per poi optare la voce “Domande Mutui Ipotecari Edilizi”.

Portale dei pagamenti INPS online

Il Portale dei Pagamenti INPS online dà la possibilità con questa piattaforma di ricercare i servizi abilitati al pagamento in modo tale da rendere più semplice la relazione con il cittadino e, allo stesso tempo, si evitano le file negli uffici.

Si può pagare:

  • Realizzare il pagamento di bollettini online usufruendo il Pagamento veloce pagoPA
  • Stampare i bollettini MAV e gli Avvisi di Pagamento pagoPA
  • Vedere e stampare le ricevute dei pagamenti compiuti
  • Controllare le notizie e gli aggiornamenti sulle novità di pagamento.

Accessibilità ai servizi per i lavoratori domestici

INPS online è disponibile per ogni cittadino, questo istituto dispone anche per tutti i lavoratori domestici e dei datori di lavoro una pagina per inoltrare le comunicazioni necessarie per, le iscrizioni, il calcolo dei contributi e opporsi al provvedimento per chi non è stato pagato con i relativi contribuiti.

Assegno sociale per i cittadini con problemi economici

L’assegno sociale è per tutti i cittadini stranieri ed italiani che hanno gravi problemi economici. Dal 1 gennaio 1996, l’assegno sociale è stato scambiato con la pensione sociale. Quindi se si hanno dei gravi preoccupazioni di soldi lo Stato aiuta la famiglia disagiata, la quale dovrà presentare la domanda agli sportelli online.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here