Vedere un video o leggere?

Le piattaforme social sono uno dei luoghi di incontro virtuali più utilizzati dalle persone nei nostri tempi. Viviamo nel tempo della comunicazione visiva, laddove le persone preferiscono informarsi e formarsi vedendo un video piuttosto che leggendo un articolo o un libro.

Questa tendenza è stata sfruttata da moltissimi utilizzatori di YouTube, che hanno deciso di utilizzare le potenzialità di questa piattaforma per creare delle rendite stabili e durevoli nel tempo. Data la spietata concorrenza potemmo pensare che il settore sia orma saturo e che le possibilità di guadagnare su YouTube siano molto ridotte. In realtà, ci vuole una buona strategia per avere successo in questo campo, oltre ad una mente imprenditoriale e ad una buona dose di perseveranza.

Ma anziché iniziare a creare video e contenuti a ripetizione, senza cognizione di causa, è importante avere chiari in mente i propri obiettivi. E per farlo bisogna conoscere quali sono le modalità migliori per guadagnare su YouTube. Andiamo a vederle assieme.

L’importanza della popolarità

Un concetto in comune a tutti i metodi di guadagno su YouTube è che bisogna acquistare una certa popolarità. Solo in questo modo la piattaforma può diventare una buona cassa di risonanza e si possono moltiplicare le possibilità di successo. Su https://traffic-jungle.com si può raggiungere in poco tempo un pubblico più ampio ed in target. Di conseguenza, quando il numero degli iscritti al canale cresce, aumenta anche l’appeal sugli altri utenti.

Guadagnare con le inserzioni

Quando si soddisfano determinati requisiti si può diventare partener di YouTube. Bisogna avere almeno 1000 iscritti ed aver ricevuto almeno 4000 ore di visualizzazioni pubbliche sul proprio canale. A questo punto, potremo iniziare a guadagnare grazie ai contenuti pubblicitari. In pratica i nostri video verranno interrotti da brevi video pubblicitari della durata di 1 minuto o poco più che offrono prodotti o info-prodotti a pagamento. Ogni video pubblicitario visto fino alla fine ci assicurerà un piccolo guadagno di provvigione, che verrà corrisposto sia a noi che a YouTube.

Aprire un Patreon

Grazie alla popolarità acquisita su YouTube potremo diventare dei veri punti di riferimento in un determinato settore. Se sapremo conquistare la fiducia dei nostri iscritti, potremo arrivare al punto di proporre loro di accedere a dei contenuti a pagamento sul nostro Patreon. Questo metodo è molto utilizzato dagli artisti. Ad esempio, un pittore potrebbe dispensare consigli e tenere delle lezioni gratuite e proporre a chi desidera di entrare nel proprio Patreon e pagare una sorta di abbonamento mensile, grazie al quale si potrà accedere a dei contenuti ancora più di valore.

Vendere servizi o info-prodotti

Creare un video-corso a pagamento o un E-book è un ottimo modo per ottenere una rendita passiva. Non dovremo far altro che pubblicizzarli alla fine del nostro video o inserire i link per l’acquisto nella sezione sottostante al video.

Creando dei contenuti di qualità audio-video impeccabile, postando con regolarità e soprattutto offrendo contenuti di valore reale per il pubblico, con il tempo i nostri sforzi verranno ripagati.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here