Come si sceglie il toner per la stampante? Che differenza c’è tra quelli del marchio e quelli compatibili? Se sei nuovo di questo mondo e desideri saperne di più siamo lieti di annunciarti che in questa guida troverai tutte le risposte alle tue domande.

Cos’è il toner?

Per prima cosa occorre chiarire cos’è il toner perché ancora tante persone non saprebbero come definirlo. Si tratta di un polvere finissima che si compone di ferro, resina e carbone e che viene inserita all’interno delle cartucce. A dire il vero la cartuccia per la stampante laser è definita semplicemente toner ma questo è un dettaglio per veri perfezionisti.

I toner, quindi, sono quei piccoli dispositivi che si rimuovono e inseriscono nella stampante dentro i quali è presente l’inchiostro che darà vita alle tue stampe. Adesso che sai cos’è un toner vediamo di capire come si distingue tra compatibile e rigenerato e quali sono le sostanziali differenze che ti guideranno nell’acquisto.

I toner compatibili

I toner compatibili come quelli che trovi nello shop di LaMiaStampante sono prodotti nuovi ma semplicemente realizzati da un costruttore diverso da quello del marchio del tuo dispositivo. I toner rigenerati, invece, sono prodotti usati e che vengono “riempiti” di toner dopo l’uso.

Se hai a cuore la salute della tua stampante e desideri risparmiare sull’acquisto del toner, quindi, la miglior scelta che tu possa fare è quella di orientarti sui prodotti compatibili. Difatti questi sono noti per essere meno costosi degli originali ma pur sempre garantiti da rivenditori affidabili e certificati. Quindi scegliendo i toner compatibili ti porti a casa un prodotto nuovo di zecca, sicuro e garantito che calzerà a pennello con la tua stampante.

Quale scegliere per la tua stampante?

Il problema da risolvere ora è quello di capire quale si addice meglio al tuo modelli di stampante perché magari non hai più la confezione e, quindi, non hai idea di come capire quale acquistare. Vero? Lo vediamo qui di seguito. La prima differenza che devi conoscere è quella tra cartucce ink jet e toner che è davvero semplicissima da comprendere. In pratica ciò che differenzia queste due tipologie è il tipo di materiale con cui sono costruite e la modalità di stampa.

Le stampanti ink-jet

In pratica le cartucce a inchiostro sono utilizzate per le stampanti dette Ink Jet, letteralmente “a getto di inchiostro”. Al contrario le cartucce laser o toner sono riservate esclusivamente alle stampanti laser. Le prime sono piccole e contengono inchiostro liquido racchiuso in un serbatoio generalmente in plastica e stampano rilasciando piccole gocce sul foglio mediante le testine che andranno ad imprimere l’immagine.

Inoltre potresti aver bisogno di cartucce con testina di stampa integrata o cartucce prive di testina e, per la scelta, occorre ragionare su quanto vuoi spendere e su quanto sei solito stampare. Difatti le cartucce a testina integrata sono economiche e vanno sostituite di frequente perché l’inchiostro tende ad asciugarsi velocemente, motivo per cui sono indicate per stampe piuttosto frequenti. Quelle senza testina, invece, sono adatte a utilizzi sporadici ma, quando l’inchiostro si secca non vanno sostituite bensì riempite.

Le cartucce laser

Infine ci sono le cartucce laser, ovvero i toner, che sono appunto indicati per le stampanti laser. Queste non contengono inchiostro liquido nel serbatoio ma una miscela di carbonio, resina e ferro che viene impressa sul foglio attraverso piccolissime scariche elettriche. È questo processo a dar vita alle immagini e ai testi sulla pagina in modo veloce e asciutto. Per questo sono stampanti ideali per chi produce per lo più documenti perché, con le immagini, sono decisamente meno precise. Il toner costa più di una cartuccia a getto di inchiostro ma abbatte i costi e i tempi di stampa, per cui la trovi spesso negli uffici o comunque dove si stampano tanti documenti quotidianamente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here