L’utilità di un diffusore

Un diffusore di aromi potrebbe essere la soluzione che stiamo cercando se vogliamo rendere l’ambiente della nostra casa più confortevole ed accogliente o se vogliamo sfruttare il potere degli oli essenziali per sentirci meglio.

Ma a cosa serve nello specifico il diffusore di aromi? Così come suggerito dal nome, il suo scopo principale è quello di diffondere nell’aria una profumazione grazie a delle gocce di olio essenziale che vengono aggiunte nel serbatoio dell’acqua.

In questo modo si sfrutta l’effetto dell’aromaterapia. Basterà fare qualche ricerca per conoscere le proprietà dei diversi oli essenziali. La lavanda, ad esempio, favorisce il rilassamento e concilia il sonno. Degli oli essenziali di agrumi, come il bergamotto o il limone, stimolano il sistema immunitario. Sono riconosciute anche le proprietà dell’eucalipto, che aiuta il sistema respiratorio quando si è raffreddati.

Un’altra azione svolta dai diffusori più all’avanguardia è quella cromoterapica. Il diffusore proietta infatti diverse colorazioni di luce che possono avere un effetto rilassante e stabilizzante sull’umore.

I diffusori sono anche conosciuti come deumidificatori. Riescono infatti a controllare la percentuale di umidità nella stanza. Un’aria troppo secca crea infatti non poche difficoltà a chi soffre di allergie, asma o altri problemi respiratori.

Si tratta inoltre di un sofisticato elemento di design in grado di creare un’atmosfera romantica e suggestiva.

Non tutti i diffusori sono uguali. Sconsigliamo di prenderne uno troppo economico che dopo pochi utilizzi inizierà a dare problemi. Comprando il diffusore ambiente kasanova non correremo rischi del genere.

Ma quali sono le caratteristiche da prendere in considerazione quando si sceglie un diffusore?

Capienza del serbatoio

Maggiore sarà la capacità del serbatoio di contenere acqua, superiore sarà anche la sua autonomia di funzionamento. Sarà in grado anche di profumare degli spazi più grandi.

Timer

Alcuni modelli consentono di programmare l’accensione o lo spegnimento del diffusore in alcuni momenti prestabiliti della giornata. Potremo, ad esempio, programmarlo in modo che inizi a funzionare poco prima che rientriamo a casa, o fare in modo che si spenga durante la notte.

Rumorosità

Molto spesso si deciderà di utilizzarlo durante la notte o mentre si sta riposando, magari per sfruttare l’effetto dell’eucalipto quando le vie respiratorie sono congestionate. Ecco perché è fondamentale scegliere un modello silenzioso e discreto che non vada a disturbare il riposo.

Cromoterapia

Così come accennato, l’associazione dell’aromaterapia alla cromoterapia può amplificare l’effetto benefico sul nostro organismo. Il nostro cervello infatti è piuttosto sensibile a questi tipi di stimoli. Scegliamo pertanto un modello che preveda questa funzione.

Design

Non dimentichiamo che il diffusore può rivelarsi un valido elemento di design, che aggiunge eleganza e raffinatezza all’ambiente. Perché non sceglierne uno che si adatti allo stile del nostro arredamento?

Come mantenerlo in buono stato

Fare la manutenzione del diffusore è estremamente semplice. Non dovremo fare altro che smontare le componenti mobili ed eliminare le incrostazioni con un panno in microfibra. Dopo un lungo periodo di inattività risciacquiamolo solamente con acqua per eliminare le incrostazioni che si formano inevitabilmente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here