addobbi-di-natale

Il calore e la felicità che si respirano nel corso del periodo natalizio sono in grado di sciogliere i cuori più frigidi e mettere di buon umore anche i perenni brontoloni. C’è del magico nell’atmosfera che si respira a Natale, che deriva non solo dai buoni propositi e dal tempo che si trascorre con amici e parenti ma anche dall’estetica che caratterizza questo periodo dell’anno: luci scintillanti, tristi alberi sempreverdi vistosamente trasformati e decorati, fiocchi e addobbi per le strade…

Come fare per trasmettere le stesse sensazioni che proviamo passeggiando per la città anche all’interno delle nostre case? Come rendere l’ambiente casalingo un luogo accogliente che manifesti tutto il calore e lo spirito natalizio? La chiave è la giusta scelta di decorazioni e colori. Se non sapete come abbellire al meglio casa in vista dell’Avvento, di seguito troverete alcuni spunti per rendere la vostra abitazione la degna dimora di Babbo Natale.

I colori del Natale

Gli accostamenti cromatici indissolubilmente legati a questa festività vedono primeggiare il rosso, il bianco, l’oro, l’argento e il verde. Mentre per i primi quattro è possibile trovare un legame con la religione cristiana, il verde rimanda a una tradizione laica più antica e radicata nei secoli. Vediamone i significati:

  • Rosso: non sarebbe Natale senza rosso, il colore per eccellenza che esprime calore, passione e accoglienza; è un colore regale e legato alla figura di San Nicolaus, santo protettore dei bambini che progressivamente ha assunto le sembianze di Babbo Natale; esprime l’intensità dei sentimenti e ardente energia.
  • Bianco: è un colore legato al candore e alla purezza e rimanda alla neve e al ghiaccio dell’inverno; è anche un simbolo della spiritualità e della luce di Gesù che viene al mondo; esprime la libertà dall’oscurità e dai cattivi pensieri.
  • Oro: è un colore regale, simbolo di ricchezza e preziosità; indica anche l’illuminazione della saggezza, oltre a essere uno dei doni che i Magi portano al cospetto del Nazzareno.
  • Argento: insieme all’oro, è un altro colore simbolo di ricchezza e legato alla maestosità regale, impreziosisce ed esalta.
  • Verde: è un colore che rimanda alla natura, a una sensazione di eterno e intramontabile (specialmente, visto l’impiego di piante sempreverdi nelle decorazioni come pino, pungitopo, agrifoglio e vischio); simboleggia la speranza e i buoni propositi per l’avvenire.

Oltre agli intramontabili accostamenti cromatici, il Natale ha visto negli ultimi tempi cambi di colore o scelte monocromatiche da parte di chi desidera dare il proprio tocco unico alla festività: il blu e l’azzurro sono diventati dei colori molto in voga specie in abbinamento a bianco e argento (complice forse un noto film d’animazione?) riuscendo a esprimere freschezza e brio invernale.

Altri colori diventati un must sono quelli opachi che richiamano il legno, una scelta di design legata alla tendenza minimal e “nature” ma che riesce a portare alla mente l’immagine dell’interno di un’accogliente baita riscaldata dal caminetto.

Quali addobbi di Natale scegliere: gli immancabili

Dopo aver scelto con quale abbinamento di colori decorare la casa, arriva il momento degli addobbi: a quali non poter assolutamente rinunciare? Dove reperirli?

Sicuramente, ciò che non può mancare a Natale è l’albero: simbolo laico della festività, troneggia nelle case, impavido come un faro, e sarà il punto nevralgico da cui dipenderà l’accostamento cromatico per il resto delle decorazioni.

In alternativa, se siete dei tradizionalisti e volete dimostrare la vostra devozione, potete creare un presepe che immortali la nascita di Gesù ed arricchirlo con i migliori accessori per il presepe: fai da te? Sì, anche, lo renderanno più speciale.
Ancora, se siete degli eterni indecisi e non volete rinunciare a nessuna delle due decorazioni, potete cercare di bilanciare la vostra spesa per far spazio almeno a una capanna sotto l’albero.

Un altro addobbo presente in tutte le case (o meglio, all’esterno) sono le ghirlande o decorazioni alternative da affiggere alla porta: posizionarne una significa trasmettere i vostri sentimenti fin dall’ingresso e augurare un dolce saluto a chi viene e chi va.

Infine, non può mancare un centrotavola o delle candele celebrative: potete decidere di tenerli in maniera perenne sul tavolo del vostro salotto oppure sfoggiarli durante la cena e il pranzo natalizi per dare quel tocco di calore e romanticismo in più nei momenti di convivialità.

Comprare le decorazioni di Natale

Dove acquistare tutti questi articoli natalizi? Generalmente, i negozi iniziano la vendita dal mese di novembre fino al termine delle festività, che coincide con l’Epifania: questo è il momento ideale per acquistare prodotti di fine serie sottocosto e fare scorta per l’anno nuovo.

È anche vero che trovare qualcosa di sfizioso nei negozi, per giunta a fine stagione, è piuttosto difficile, poiché gli articoli tendono a essere quasi tutti simili tra loro, serie di luci incluse.

Forse è il caso di dare un’occhiata al web ed esplorare l’assortimento dei vari e-store: oltre a essere riforniti quasi tutto l’anno e offrire prezzi vantaggiosi fuori stagione, ci sono negozi online che dispongono di oggetti davvero particolari e per tutti i gusti. Tra questi, Holyart, fornitore di articoli religiosi ma con una sezione dedicata al Natale, ha un occhio di riguardo anche per chi cerca solo piccole decorazioni per la casa: dalle semplici palline da appendere all’albero fino a presepi completi o ghirlande, troverete sicuramente ciò che desiderate.

Come decorare casa per Natale

Avete scelto i colori e le decorazioni da comprare, adesso non vi resta che abbellire casa.

Lo stile e la posizione degli addobbi dipendono molto dallo spazio a disposizione e dai vostri gusti ma potete comunque prendere ispirazione da scelte di design come lo shabby chic o il country chic: questi stili di tendenza sono piuttosto simili e prediligono un effetto logoro e rustico dal gusto raffinato, che trasmette una sensazione di ”altri tempi”, di accogliente e di dolcezza che si sposa perfettamente con lo spirito natalizio.

I colori predominanti sono le gradazioni opache e sbiadite, il bianco e l’effetto ”nature” del legno vivo. Se scegliete quindi di improntare l’arredamento natalizio sullo stile country chic, ghirlande e albero sempreverdi calzeranno a pennello, così come un piccolo presepe col suo muschio sopra il caminetto, o un tavolino riciclato da pedane impreziosito da un centrotavola rosso.

D’altro canto, se preferite essere ancora più sobri, lo shabby permetterà alla vostra casa di mantenere un tono più pacato, prediligendo colori oro e argento satinati oltre al classico bianco, centrini merlettati o in pizzo e servizio da tavola retrò.

Ancora, se volete osare e stupire davvero, provate degli accostamenti cromatici tendenti al nero: in totale contrapposizione ai canonici colori natalizi, il nero non è una scelta azzardata, risultando elegante e donando quel tocco glamour in abbinamento a bianco, argento e finish glitterati o satinati.

Tuttavia, se i colori blandi e un po’ spenti non fanno per voi, liberate la vostra fantasia e date sfogo al vostro estro natalizio: il rosso delle calze appese o i nastri avvolgenti dell’albero sapranno trasmettere tutta la vostra passione all’arrivo degli invitati.

Indipendentemente da come sceglierete di arredare la vostra casa, siate certi di non risultare pomposi e kitsch evitando la classica palla di vetro con neve: ciò che conterà davvero è stare in compagnia dei propri cari. In fondo, arredamento a parte, può essere Natale tutto l’anno: basta perseverare nei buoni propositi suggellati sotto il vischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here