La domenica di Pasqua è proprio dietro l’angolo, e quale modo migliore per festeggiare se non con un pasto delizioso?

Qui esploreremo i piatti e gli ingredienti più deliziosi da gustare durante la celebrazione della domenica di Pasqua.

Cerca di avere a disposizione tutti gli accessori per cucinare che ti servono, tipo il robot da cucina, il tritatutto, in modo da non passare tutto il tempo cercando il miglior tritatutto manuale nel 2022 su tritatuttoclick.com

La lasagna al ragù

La lasagna al ragù è un piatto che può essere servito in varie occasioni, e il menu di Pasqua è una di queste.

Naturalmente, tutto dipende dal tipo di famiglia a cui si appartiene.

Quelli che sono religiosi e quindi celebrano la Pasqua secondo la sua tradizione cristiana, probabilmente prepareranno e mangeranno piatti le cui ricette sono state tramandate di generazione in generazione.

Per coloro che non sono religiosi e non hanno una particolare tradizione legata a questa festa, è importante decidere in anticipo il resto del menu di Pasqua, in modo che la celebrazione non si trasformi in una vera e propria sfida culinaria per tutti coloro che vi partecipano.

La lasagna al ragù è un’ottima scelta per un pasto festivo, poiché non richiede particolari abilità culinarie o qualcosa che sarebbe certamente difficile da trovare sul mercato.

Pertanto, se stai già pensando a quali piatti cucinare per la tua famiglia la domenica di Pasqua, ti suggeriamo di fare le lasagne al ragù come pasto principale.

Il vitello tonnato

Il piatto ha avuto origine in Piemonte, una regione dell’Italia nord-occidentale nota per i suoi piatti di carne e pesce a cottura lenta.

La preparazione tradizionale prevede che un intero lombo di vitello disossato sia messo in camicia per ore nel brodo.

Viene poi raffreddato e affettato sottilissimo, immerso in una salsa cremosa a base di tonno, capperi e acciughe, e condito con scorza di limone.

È una combinazione molto strana perché si ha questa carne molto leggera e delicata che viene servita con una salsa dal sapore estremamente forte.

Una volta considerato un cibo da poveri a causa dell’uso di tonno confezionato in olio al posto del pesce fresco, il vitello tonnato è diventato di tendenza.

Come per ogni ricetta pregiata che si tramanda di generazione in generazione, ci sono molte variazioni sulla versione classica.

Alcuni arrostiscono o grigliano la carne di vitello prima di raffreddarla e servirla fredda con la salsa.

Pastiera napoletana

Un dolce tradizionale di Pasqua è la pastiera napoletana, una ricca pasta dalla consistenza morbida e compatta, con un ripieno di ricotta, chicchi di grano e frutta candita.

Il nome deriva dalla parola latina “pasticium” che significa “impasto di farina e acqua”. La creazione di questo dolce risale al Medioevo, ai tempi dei pagani.

La ricetta fu poi migliorata dalle monache del monastero di Santa Prassede a Roma che aggiunsero la ricotta all’impasto.

Gli ingredienti utilizzati nella preparazione della pastiera erano determinati dagli antichi riti della primavera.

Il grano simboleggiava il parto, la fertilità e la rinascita; rappresentava un dono della dea Cerere al genere umano.

Le uova sono un antico simbolo di vita e rinascita, mentre la ricotta era considerata un cibo adatto agli dei.

La Pastiera si prepara con la “pasta frolla” e viene cotta in una teglia rotonda. Di solito è decorata con uova colorate o fiori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here