prestiti-senza-busta-paga

I prestiti senza busta paga sono essenziali per una vasta categoria di persone. Che si tratti di uno studente, di una figura senza impiego fisso o di un lavoratore autonomo, questa forma di finanziamento può garantire un valido aiuto a moltissimi potenziali fruitori.

Ecco tutto ciò che bisogna sapere sui migliori prestiti senza busta paga per aprile 2020, con la chance di accedere a misure davvero molto importanti e sostanziali.

Cosa sono e come conseguire prestiti senza busta paga

Prima di scoprire tutto ciò che serve per ottenere un prestito senza busta paga, è necessario sapere di cosa si tratti. Esso corrisponde a una semplice forma di finanziamento che viene elargita direttamente da un istituto di credito ad un utente. Quest’ultimo, ne fa espressa richiesta nel caso in cui abbia bisogno di denaro liquido in maniera imminente.

Ad ogni modo, la dicitura senza busta paga sta a significare che il richiedente non è in possesso di alcuna tipologia di reddito dimostrabile. Di conseguenza, si tratta di un disoccupato, di una casalinga, di uno studente o di un profilo senza lavoro fisso.

Per conseguire la somma richiesta, sono disponibili numerosi altri accorgimenti. Tra questi, vanno segnalati i diversi tipi di finanziamenti personali e le cambiali senza garanzie. Nel corso degli ultimi anni, il panorama relativo ai prestiti senza busta paga è migliorato in misura notevole e il mese di aprile 2020 può riservare numerose sorprese interessanti a ciascun potenziale beneficiario.

In linea di massima, per accedere a questa importante misura economica, bisogna presentare un insieme di garanzie finanziarie. Di seguito, ecco quali sono i requisiti che in tali casi non possono proprio mancare.

Quali garanzie servono per ottenere prestiti senza busta paga

Quando si avverte l’esigenza di conseguire un prestito senza busta paga, servono alcune garanzie che sono ben differenti rispetto a quelle che riguardano figure dotate di beni e redditi dimostrabili. Per esempio, il possesso di un immobile di proprietà può risultare molto utile per apporre una relativa ipoteca.

Al tempo stesso, è possibile chiedere aiuto a una persona fidata che possa fungere da garante e firmare a sua volta il contratto di prestito, in qualità di profilo coobbligato. Al giorno d’oggi, buona parte delle aziende finanziarie e bancarie vedono di buon occhio una soluzione di questo genere.

Inoltre, è possibile utilizzare come garanzia una polizza assicurativa sulla vita, in maniera che la banca possa avvertire un pericolo minore e sia maggiormente propensa a concedere un prestito senza busta paga e senza neanche la necessità di un garante.

La somma di denaro conseguita tramite finanziamento deve essere restituita mediante diverse rate mensili. Di seguito si elencheranno quali sono i rischi e i vantaggi di questo finanziamento.

Un prestito online di questa tipologia presenta diverse analogie rispetto ai classici prestiti personali. La rata e la durata vengono stabilite in sede di contratto, così come viene deciso se aggiungere un tasso fisso o variabile. Inoltre, giovani e disoccupati possono essere ammessi a numerose agevolazioni economiche, tra le quali i finanziamenti senza garante né busta paga.

In tali circostanze, una misura del genere è fondamentale per portare avanti la propria carriera scolastica e accademica, magari accedendo ai prestiti a fondo perduto.

Quali sono le migliori offerte di prestiti del settore

A questo punto, vengono presentate le migliori offerte di prestiti senza busta paga del mese di aprile 2020, con le più famose aziende di settore che propongono finanziamenti su vasta scala e a costi contenuti. La seguente lista aggiornata viene approfondita in questa guida ai prestiti senza busta.

  • Prestito Unicredit

Unicredit propone l’opzione Credit Express Dynamic, che si focalizza sull’opportunità di usufruire di una rata mensile ad elevata flessibilità. È possibile cambiare l’entità della rata dopo nove mesi al prezzo di 10€, saltare una rata per qualsiasi motivo e ricaricare il prestito su base mensile. L’opzione è ottima per ogni lavoratore senza busta paga o precario che necessità di una somma tra i 3 mila e i 30 mila euro, da rimborsare dai tre anni in su.

  • Prestito Compass

L’azienda finanziaria offre ai propri clienti Senza pensieri Easy, una modalità di prestito personale ricca di clausole interessanti. Anche in questo caso, è possibile richiedere fino a un massimo di 30 mila euro con durata da stabilire al momento del contratto iniziale. Tra le opzioni aggiuntive disponibili, vanno segnalati il possibile salto della rata una volta all’anno, il cambio di rata per diminuire la sua entità e incrementare la durata e la modalità combinata tra le due opzioni precedenti.

  • Prestito Agos

L’impresa Agos Ducato mette a disposizione un sistema formato da diversi prestiti flessibili. Ciascun finanziamento si contraddistingue per un limitato tasso di interesse, con la chance di richiedere fino a un massimo di 30 mila euro. In questa circostanza, le opzioni disponibili coincidono con il salto di una singola rata, la modifica di un determinato importo e della relativa durata dell’ammortamento. Inoltre, è possibile applicare due tipi di tassi annui, ossia quello nominale e globale.

  • Prestito Findomestic

Anche l’azienda Findomestic viene incontro ai profili che non sono dotati di alcuna busta paga o di alcun reddito dimostrabile. Tuttavia, l’unica opzione che può essere utilizzata riguarda il prestito con rata flessibile, da utilizzare comunque con una certa cautela.

  • Prestito Poste Italiane

Il confronto tra i migliori prestiti senza busta paga per aprile 2020 si conclude con la promozione di Poste Italiane. In questa occasione, è possibile servirsi della Special Cash PostePay, con tre possibili piani di rimborsi. Ad ogni modo, un finanziamento di questo genere si caratterizza per un importo massimo pari a 1.550€, fino a 24 rate complessive.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here