Comparare le tariffe migliori per le soluzioni che si stanno cercando. È questo il ruolo dei comparatori di prezzo che negli ultimi anni si sono fatti sempre più strada fino a diventare la formula più ricercata per compiere scelte di ogni genere. Dallo shopping alle polizze assicurative, dai prestiti alle vacanze. Sembra proprio che gli utenti del web non ne possano più fare a meno, ma vediamo perché.

La prima motivazione per la quale si usano è l’indecisione. Quante volte siamo stati indecisi su una soluzione senza capire come fare la scelta giusta? Ecco, i comparatori di prezzo, di polizze, di prodotti tra cui Qualeconviene.it sono nati proprio per rispondere a questa esigenza.

Inutile nascondere, infatti, che spesso il criterio decisivo per la scelta è quello del prezzo, questo accade nei negozi tradizionali come in quelli online.

L’immagine emblematica di questi strumenti potrebbe essere quella di tanti volantini di diversi supermercati messi in ordine sul tavolo per capire quale proponga prezzi inferiori. È così che si possono immaginare i comparatori di prezzo che mettono a confronto i prezzi dello stesso prodotto nei diversi e-commerce.

È evidente, però, che nonostante si tratti di strumenti facili da utilizzare è necessario conoscere qualche regola per rendere ancora più piacevole e soprattutto efficace la scelta.

Cosa sono?

Abbiamo detto a cosa servono ma non ci siamo ancora soffermati su cosa sono nel concreto i comparatori di prezzo. Stiamo parlando di motori di ricerca che raggruppano articoli provenienti da diversi siti e-commerce in cui l’utente, attraverso le parole chiave, può mettere a confronto più schede prodotto e, quindi, prezzi differenti.

Attenzione a non confonderli con i marketplace con i quali hanno apparentemente molte cose in comune, ma che in realtà dai quali molto differenti. I comparatori di prezzi hanno la funzione di ponte, infatti quando siamo certi della scelta saremo rimandati direttamente al sito del venditore. Da quel momento lo strumento che stiamo usando ha concluso la sua parte nella catena di acquisto.

In quasi la totalità dei casi sono gratuiti e offrono una visione davvero panoramica della situazione, elemento che ci permette di prendere una decisione avendo chiari tutti i parametri, principalmente quello del prezzo, ma anche quello delle varie soluzioni che una formula offre ai suoi potenziali clienti.

Per cosa si possono usare? Semplicemente per tutto: prodotti di abbigliamento, scarpe, accessori, assicurazioni, mutui, prestiti, conti correnti, nessuna categoria è esclusa.

Come funzionano

I comparatori di prezzo sono la versione moderna dei cari vecchi volantini, questo lo abbiamo già detto. Per comparire tra le ricerche, gli e-commerce devono iscriversi al motore di ricerca in modo da comparire tra le ricerche degli utenti che così avranno modo di ricevere informazioni utili per acquistare un bene o un servizio a un prezzo competitivo risparmiando quindi denaro, ma anche tempo.

Un elemento, oltre al prezzo, che fa scegliere un determinato prodotto/servizio all’utente è la presentazione seguita dalla descrizione dell’oggetto all’interno della scheda prodotto. Elemento a cui gli e-commerce tengono molto perché spesso è quello che fa davvero la differenza per gli utenti e futuri clienti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here