corredino invernale

Non esiste la lista perfetta di quello che occorre per il neonato. Ma si possono indicare le cose che sicuramente serviranno e quelle che invece non si useranno, riuscendo a risparmiare qualche euro in qualcosa che non si sfrutterà pienamente.

Corredo invernale per il neonato

Appena si calcola che la nascita del nostro bebè avverrà d’inverno, molto probabilmente i capi d’abbigliamento invernali verranno regalati al bimbo da parenti ed amici.
Ecco cosa serve al piccolo per andare incontro alla stagione fredda senza problemi. Pensando al corredo invernale, vengono in mente immediatamente lenzuola e copertine di lana. Per quest’ultime si può scegliere un pile con delle stampe colorate oppure ricamate a mano: è l’accessorio migliore per mantenere il bimbo al caldo. Nel caso in cui il bebè dormisse nel lettino dopo poco tempo, si possono scegliere piumini con disegnini che riprendano il motivo del paracolpi. Il copri materassino è fondamentale per la carrozzina e la culla, nello sfortunato caso in cui fuoriesca pipì dal pannolino.

Nel corredo non può mancare il body: in cotone, con le maniche lunghe o corte, è perfetto da utilizzare sotto tutine e vestitini, specialmente per i primi tempi, in quanto aiutano a semplificare le operazioni di cambio del pannolino, poiché molto pratici con la loro apertura davanti. Le ghettine in cotone, cioè la calzamaglia che ha i piedi completamente chiusi, e le tutine neonati invernali si abbinano facilmente ai body.

Quando è meglio uscire da casa con il neonato durante l’inverno?

Ormai tutti sanno che per il benessere di un bebè, è meglio se passa più tempo possibile all’aria aperta: così da fargli creare un sistema immunitario e fare il pieno di vitamina D. Il momento migliore del giorno per uscire col neonato? Uscire di casa in tarda mattinata oppure nel primo pomeriggio, in modo tale da sfruttare le ore calde del giorno.

Come si deve vestire il neonato in inverno per uscire?

Non si deve vestire un bambino eccessivamente o comunque non più di un adulto. La conseguenza più comune nel coprirlo più del normale è la sudamina, cioè un eritema cutaneo formato da punti rossi e bollicine che provocano un fastidioso prurito. Controllare la temperatura del bambino anche senza l’ausilio di un termometro è abbastanza semplice: si consiglia di toccare la parte posteriore del collo: se è fredda, bisogna coprire il bambino di più. Se il bambino viene portato fuori casa nella carrozzina e lo si prende in braccio per allattarlo, è necessario avvolgerlo in una coperta calda, in modo tale da evitare sbalzi di temperatura, molto pericolosi per la sua salute.

Come vestire il neonato in una bella giornata invernale? In questo caso si può aggiungere al vestiario che indossa, un bomberino oppure un piumino. Esistono molti soprabiti da neonati, belli tanto che le mamme avranno l’imbarazzo della scelta.

Neonato: guanti e cappellino d’inverno

Invece, cosa bisogna fare per quanto riguarda i guanti per neonato nel periodo invernale? I guanti è meglio utilizzarli solo quando è necessario: infatti se il piccolo ha le mani libere può sperimentare in prima persona ciò che lo circonda, in modo tale da conoscere il mondo. È proprio questo il motivo che spinge anche gli esperti a consigliare di utilizzare i guantini solamente nelle giornate estremamente fredde. Il cappellino invece deve essere sempre indossato, poiché la testa del piccolo si raffredda presto e necessita di essere coperta sempre.

La notte, in inverno, come bisogna coprire il neonato?

I neonati, durante la notte, si muovono veramente poco, quindi si devono coprire più che durante il giorno, questo perché nelle ore notturne la temperatura cala. Si può sostituire ad esempio la tutina in cotone, con una più pesante in lana merinos. Nel caso in cui il piccolo utilizza ancora il sacco nanna per la notte, non servirà altro, in quanto con questo accessorio il bambino è come se fosse tenuto in braccio dalla mamma.

Corredino per neonato fatto a maglia

Se si è abili a lavorare a maglia si può preparare il corredo neonato a mano, lasciando un’emozione unica per chi lo prepara. I capi d’abbigliamento, infatti, assumono un valore unico se la mamma si impegna a preparare e personalizzare le varie parti del corredo. Il corredino fai da te è perfetto anche per regalarlo, se chi lo crea riesce a seguire i desideri della mamma, soprattutto i suoi gusti. Certi capi da poter fare indossare al piccolo sono perfetti da creare a maglia: i cappellini di lana, i calzini, le scarpine, i bavaglini con le iniziali ricamate a mano, i cardigan, il maglione in lana, una sciarpa e tutto ciò che può aiutare una giovane mamma a tenere caldo il proprio piccolo nel periodo invernale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here