Nel campo dell’entertainment si sente spesso parlare di game show, un termine, che – fin dalle origini, connesso all’intrattenimento televisivo o radiofonico – è legato alla soluzione e al conseguimento di determinate prove di gioco, a loro volta finalizzate alla conquista di un premio, spesso in denaro. Ne sono un esempio le esperienze, tuttora piuttosto partecipate dal pubblico, dei reality show o di alcuni famosi quiz di varietà.

Vero è, però, che oggi come oggi, i game show stanno conquistando anche altri settori dell’intrattenimento, con un particolare riferimento alle esperienze digitali: dai videogames ai casino online, infatti, l’approccio di quello che, letteralmente, in italiano, può essere definito come “spettacolo di giochi” è piuttosto ampio, nonché ricco di interessanti sorprese in chiave tecnologica.

Un approccio che parte, prima di tutto, dal mondo dei videogiochi, non nuovi a questo genere di attitudine, oggi confermata da alcune novità di settore. Tra le news che valorizzano la connessione tra videogiochi e games show, si segnala, ad esempio, quella connessa a “Fall Guys: Ultimate Knockout”, sviluppato da Mediatonic, e la cui interazione di gioco rimanda a tutti gli effetti a quella dei giochi televisivi. Il game, per il genere “Battle Royale”, richiama infatti, nelle azioni competitive dei giocatori in campo, quella di ben note esperienze tv, dallo storico “Giochi senza frontiere” fino a “Takeshi’s Castle”.

Nuovissima è anche l’esperienza di “LOL- Chi ride è fuori”, versione game in pixel art, ideata dal giovanissimo messinese Samuele Sciacca, e ispirata al game show di Amazon Prime Video condotto da Fedez, con la partecipazione di noti comici.

Un’esperienza, quella del format “game show”, che si estende peraltro anche ad altre note forme di entertainment digitale, come dimostrano alcune novità connesse ai casinò online. L’apertura degli operatori di settore a questa forma di intrattenimento videoludico trova infatti riscontro nelle proposte dei principali sviluppatori, grazie anche a titoli di successo come “Deal or not deal” (Evolution Gaming), ispirato a quello che, in Italia, è noto come “gioco dei pacchi”.

Va detto inoltre che alcuni operatori del comparto, nello specifico, come LeoVegas casino, sono particolarmente specializzati nella proposta di giochi legati ai game show, con tanto di sezioni specifiche, tra cui spiccano titoli come “Crazy Time Live” e “Live Dream Catcher”, con un rimando evidente alla celeberrima trasmissione “La Ruota della Fortuna”.

Intanto, a conferma della vitalità dei game show tra l’utenza dell’intrattenimento online, alcune novità giungono anche dalle proposte degli operatori telefonici: su TIMGAMES è infatti entrato in catalogo “Chi vuol esser milionario?, sviluppato e distribuito, rispettivamente da Microid e Appeal Studios.

Il tutto in attesa di sviluppi per un settore che, viste le news, sembra essere in evoluzione e comunque sempre al centro dell’interesse degli utenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here