Per Verstappen la gente si aspetta di vederli lottare. Lewis vuole vincere pensando al pubblico.

Ormai lo sanno anche i sassi, che alla partenza del GP Usa di Formula 1, non mancano le scintille, tra i due campioni contendenti Max Vertappen, nona pole stagionale, e Lewis Hamilton. Ma dopo le qualifiche di Austin, i grandi pretendenti al Mondiale 2021, si sono mantenuti abbottonati. Terzo il messicano Checo Perez, che è ben consapevole del suo compito in gara. Ma per tutti non mancano i ringraziamenti ai tifosi.

È battaglia tra Max e Lewis

Verstappen al top. Ben 6 punti di vantaggio su Hamilton. Per il pilota olandese, leader del Mondiale, si è trattato di una pole davvero entusiasmante. Max ha raccontato del suo svolgimento della gara. Nel Q3 ha fatto un primo tentativo non perfetto. Nell’ultimo giro stava anche iniziando a piovere, ma ce l’ha fatta. Racconta che è stato tutto davvero impressionante, il tempo per la pole. Cosa si aspetta la gente da loro? Non ha dubbi: la battaglia per il titolo. Vedere lui e Lewis, due grandi rivali, lottare. È consapevole che nel GP deve partire bene e poi si deve lavorare come team per portare a casa la gara.

Perez, la spalla solida di Verstappen, l’altra Red Bull

Esattamente alle spalle della RB16B di Verstappen, ci sarà l’altra Red Bull. Quella di Perez. Spalla solida. In America aveva tanti tifosi, e quindi si è scaldato in vista del “suo” GP del Messico, che si svolgerà il 7 novembre. Anche lui racconta come sono andate le cose. In pratica è arrivato molto vicino alla pole, come team hanno fatto un lavoro grandioso, ma il suo ultimo tentativo non è stato perfetto. Colpa anche della pioggia, nell’ultimo settore, ed è scivolato in qualche curva. A proposito della gara, sarà molto molto lunga e tosta. La posizione in qualifica ad Austin non è decisiva, perché c’è molto degrado di gomme e le situazioni sono anche molto variabili.

Hamilton non si arrende

Soprattutto dopo le scintille con Verstappen, in FP2, si salvi chi può per Hamilton, intento a fare un’ altra gara d’assalto, ma parte dalla seconda posizione, quindi alla prima curva. Il sette volte campione del mondo ha esclamato che grazie ai tifosi, troverà più velocità. Ad Austin, infatti, sono sempre accolti da un grande pubblico. Ha confessato che durante le qualifiche ha davvero faticato, e che dopo le FP1 sono calati un po’ a livello di rendimento. Ma è stata una bella lotta per la pole. Anche se si può comunque migliorare in tutti i settori, crede fermamente di aver fatto il possibile. Che tipo di gara sarà? Lui comunque prova a vincere. Anche perchè, tra gli obbiettivi più importanti, c’è quello di far divertire tutti quanti.

Se ti piacciono le scommesse sportive, qui puoi trovare  i Migliori Siti di Scommesse Sportive

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here