spiagge-sardegna-tendenza-2019

La Sardegna è l’isola italiana con il maggior numero di località in cui ogni visitatore può scovare svariate baie e calette e spiagge naturalisticamente meravigliose e bagnate dal mare più limpido e cristallino non solo della nostra penisola, ma dell’intera Europa. Una vacanza in Sardegna sarà davvero soddisfacente se ci si muoverà in tutte le direzioni per visitare le migliori località dell’isola.

Sia a nord che a sud, la Sardegna è ricchissima di posti imperdibili che esaudiranno i desideri persino dei visitatori più esigenti. È un’isola sorprendente: anche chi possa ritenersi un ospite abituale della terra sarda, girando l’angolo, percorrendo un sentiero inedito o una rotta marina diversa, potrà scovare baie, calette e spiagge di cui non aveva ancora goduto!
Chi visita la Sardegna per la prima volta resta sempre stupito da come sia facilmente raggiungibile, dalla penisola italiana, un posto dai tratti spiccatamente paradisiaci.
Vediamo insieme quali sono le migliori spiagge della Sardegna nel 2019.

Baronia di Posada e Parco di Tepilora

La spiaggia imperdibile nel 2019, in assoluto, è quella del comprensorio turistico di Baronia di Posada e Parco di Tepilora.
Queste meravigliose località si trovano a est della Sardegna, in provincia di Nuoro e sono comprese nei territori dei comuni di Siniscola e Posada. Le acque cristalline toccano una costa bassa e sabbiosa: la sabbia fine e chiarissima caratterizza una delle spiagge più amate e visitate da chi decide di godersi le vacanze in terra sarda. Queste località, oltre che essere bagnate da acque limpidissime e connotate da tutti i parametri di sostenibilità ambientale, vantano numerose bellezze naturali ed architettoniche.

Il Parco di Tepilora, che si estende dal bosco di Tepilora alla foce del fiume Posada, è recentemente divenuto parte del Patrimonio Unesco, forgiandosi del prestigioso riconoscimento di Riserva della Biosfera. In questo splendido luogo infatti convivono numerose specie animali e vegetali. Il Parco è oggi interamente visitabile da chi voglia immergersi completamente nella natura durante il soggiorno.
Proprio per incentivare un tipo di vacanza sostenibile, il comune di Posada ha incentivato i servizi di bike sharing e di trasporto dei turisti con mezzi elettrici.

La Maddalena

È l’isola maggiore dell’arcipelago della Gallura: tutto assolutamente da visitare! Circumnavigando le isole e gli isolotti che compongono l’arcipelago, si potranno apprezzare le splendide spiagge e scogliere rosa. In questo comprensorio sono numerosissime le località da visitare, ad esempio:

  • Punta Tegge, caratterizzata da sabbia finissima e scogli meravigliosamente levigati dall’azione incessante degli agenti atmosferici;
  • Cala Francese, raggiungibile attraverso sentieri che si aprono nella macchia mediterranea e che offrono la possibilità di visitare un’importantissima cava di granito pregiato;
  • Nido d’Aquila, sulla quale si approda seguendo il lungomare di Padule, la quale è affiancata da un’antica fortezza militare;
  • Bassa Trinita: guardando verso l’alto si potrà vedere la bellissima chiesetta che dà il nome all’incantevole spiaggia;
  • Caletta di Spalmatore: una deliziosissima spiaggia color crema, incorniciata da rocce color rosa ed immersa nella macchia mediterranea.

Litorale di Baunei

Nella località denominata Ogliastra ci sono ben venti miglia di costa incontaminata e selvaggia: il Litorale di Baunei. Questa terra risulta ancora oggi un paradiso non intaccato dalla forza distruttiva dell’uomo. Qui le falesie degradano dolcemente verso il mare e danno al visitatore la possibilità di godere di una bianchissima spiaggia formata da ciottoli.
La flora e la fauna presenti sono ricchissime. Sarà possibile vedere volare un’aquila reale o un falco pellegrino ed ammirare tutte le specie vegetali che caratterizzano la zona. I posti di attracco di questo litorale sono limitati, proprio perché le autorità si impongono di preservare le bellezze naturali di cui sono immensamente arricchiti questi luoghi.

Qualora decideste di visitare la Sardegna con un’imbarcazione, potreste attraccare nel pontile di Ispuligidenie (qui le informazioni per il noleggio catamarano in Sardegna). Via terra, il comprensorio del Litorale di Baunei, consente di raggiungere le indimenticabili cala Goloritzè, Ispuligidenie (cala Mariolu), cala Biriola, cala Sisine e cala Luna.

Litorale di Chia

Nell’estremo sud della Sardegna si colloca, in provincia di Cagliari, il litorale di Chia, che corrisponde al territorio di Domus de Maria e comprende le spiagge di sa Tuerra, Porto Campana, de su Sali e su Giudeu. Quest’ultima è sicuramente la più bella, infatti è stata scelta numerose volte come set cinematografico e pubblicitario.
Questo splendido litorale si compone di alte falesie e baie composte da sabbia fine. È una zona attrezzata per soddisfare ogni esigenza dei visitatori.
Oltre alle bellezze naturali si possono ammirare le tracce del passaggio di vari popoli su questa terra, tra cui Fenici, Arabi e antichi Romani.

Fa parte di questo comprensorio la foresta di Is Cannoneris, una vera e propria foresta di conifere e macchia mediterranea che ospita moltissime specie animali e vegetali. Gli escursionisti potranno sbizzarrirsi a visitarla in ogni angolo.

Santa Teresa Gallura

Si tratta di uno splendido borgo di più di cinquemila abitanti, in provincia di Sassari, che durante l’estate raddoppiano. Si intende consigliare questa località a chi, oltre a voler ammirare le meravigliose baie e calette sarde e l’incontaminata natura, voglia intrattenersi con della buona musica durante le calde sere d’estate. A Santa Teresa infatti vengono organizzati eventi di musica dal vivo molto interessanti. Ovviamente anche qui potranno essere visitate delle meravigliose località marine come:

  • Porto Longone, dove sorge appunto il porto;
  • Baia di Rena Bianca, caratterizzata da colori intensi e brillanti;
  • Cala Sambuco, Cala Balcaccia, Cala Reparata e molte altre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here