Cos’è Linkedin

Linkedin è il social network di professionisti più grande al mondo, gratuito e con servizi a pagamento aggiuntivi per migliorare le prestazioni e la visibilità dei profili. La piattaforma è nata nel 2002 ed è stata lanciata nel 2003, nel 2016 è stata acquista da Microsoft per la modesta cifra di 26 miliardi di dollari. In questi anni, Linkedin è stato implementato di strumenti e servizi ma già prima del suo nuovo acquisto riscuoteva successo tra imprese, professionisti e lavoratori per il numero di iscrizioni, il forte coinvolgimento degli utenti nella sua struttura e le relazioni, i contatti e i progetti nati nella piattaforma.

Iscrivendovi a Linkedin potrete creare il vostro profilo, diffondere il vostro curriculum e avere online una visibilità grafica, semplice e intuitiva che mostra studi accademici e corsi professionali, esperienze professionali compresi gli stage, le competenze (skills), mettere in risalto il vostro blog o sito personale/professionale. Si aggiunge alla costruzione di questo curriculum interattivo la possibilità di scrivere post o articoli personali, alcuni dedicano post o grafici dedicati al settore di competenza e tutto ciò avviene entrando in contatto non solo con le aziende che cercano personale ma anche con altri professionisti.

I successi di Linkedin

Grazie a Linkedin sono nate nuove imprese, progetti professionali, siti o blog multi tema o settoriali, start-up, interazioni e dibattiti importanti. Tra gli strumenti innovativi e cresciuti nel tempo, una sezione e-learning dove seguire corsi online offerti da aziende e professionisti. Se le referenze sono importanti nel mondo e nella ricerca di lavoro professionale, l’auto apprendimento, i corsi online, le esperienze professionali o competenze acquisite grazie alla rete con Linkedin acquisiscono un valore importante grazie proprio al link che crea con i fornitori dei corsi e con le aziende.

Il successo di Linkedin si registra nei ben 200 paesi dove è presente, ogni anno aumenta il numero di utenti iscritti, superando i 500 milioni di ingressi mensili. Forse un numero inferiore a Facebook, piattaforma con cui interagisce. In alcuni stati Linkedin registra oltre il 50% di persone con un profilo come in America, Regno Unito, Francia, Italia, Paesi Bassi e Brasile.

Riassumendo i punti positivi di Linkedin: grafica on e off line semplice e intuitiva, visibilità istantanea e gratuita delle skills positive di aziende, professionisti, artigiani, studenti alla ricerca di un lavoro.

Come funziona Linkedin

Vediamo adesso come funziona Linkedin. Per la registrazione nel social network dovrete inserire nome, cognome e indirizzo e-mail, si sceglie una password. I dati registrati è utile memorizzarli anche se possono essere resettati in caso di furto o perché dimenticati.

Le prime tre azioni che Linkedin chiede di fare sono: aggiungere una foto profilo, costruire una rete, iscriversi a delle newsletter. Nella parte sinistra dello schermo, troverete la scritta “Ti diamo il benvenuto” con la possibilità di inserire anche lì la tua foto, visualizzare la propria rete e collegamenti, visualizzare gruppi e Hastag. Nella parte centrale, trovate i post dei vostri contatti e la possibilità di scrivere voi un post, un articolo, inserire foto, video anche in live streaming.

Nella stringa superiore, troverete sei sezioni importi. Rete per visualizzare per intero tutti i vostri contatti. Lavoro dove potete monitorare le offerte, aggiornare gli interessi di carriera, pubblicare offerte di lavoro, cercare lavoro, vusualizzare parile chiavi o aziende suggerite dall’algoritmo di Linkedin in base al tuo profilo. Potrete ricevere messaggi e chattare, essere aggiornati con le notifiche e visualizzare i prodotti principali offerti dal social network.

Selezionando l’icona Tu troverete il comando per visualizzare il profilo delle sezioni per impostare la privacy, scegliere la lingua, gestire post e attività, contatti e account per le offerte di lavoro- La sezione LinkedIN Talent Solution si apre e si conferma con una e-mail o telefono, la password.

La sezione profilo dove inserirete le informazioni professionali, aziendali e accademiche sarà visualizzata anche off line ovvero dalle persone non iscritte a Linkedin. Il vostro profilo potrebbe comparire anche tra i primi risultati nelle ricerche Google. Con le impostazioni della privacy e diversi test di visualizzazione potete tenere sotto controllo cosa gli utenti iscritti e non iscritti vedono, elemento molto importante per i professionisti di comunicazione, grafica e mondo dell’informazione.

Linkedin per le aziende, dal marketing al recruiment

Linkedin offre diversi servizi e la possibilità di costruire profili aziendali, le opzioni le trovate nel bottone “Prodotti” alla voce “Servizi Linkedin per le Aziende“.

I servizi messi a disposizione sono:

  • Talent Solutions: per creare offerte di lavori
  • Sales Solutions per creare opportunità di vendita
  • Soluzioni Marketing per acquisire clienti
  • Learning Solutions per acquisire competenze sia come manager della propria azienda, da distribuire ai propri dipendenti.

Proprio come Facebook, su Linedin potete creare una pagina aziendale, i bottoni disponibili sono:

  • Piccole medie imprese se avete meno di 200 dipendenti
  • Medie e grandi imprese se avete più di 200 dipendenti
  • PAgina Vetrina da associare o al vostro sito web o altre pagine esistenti
  • Istituto Didattico se siete una scuola o offrite servizi di formazione, corsi anche sportivi.

Potrete costruire la vostra comunicazione tendendo conto della visibilità desktop e mobile, infatti Linkedin è disponibile come App sia su iOS che Android. Per un mese è possibile provare gratuitamente Linkedin Premium che andiamo subito a vedere come funziona.

Servizi Linkedin Premium o Business

Linkedin premium può essere attivato per cercare lavoro, far crescere la rete o gestire la reputazione, trovare lead, assumere talenti. Il tutto è suddiviso in quattro piani: career, business, sales, talent.

Il piano Career dopo il primo mese costa 30,23 euro mensili. PErmette di contattare direttamente i recruiter e gli autori della offerte, vedere chi ha visualizzato il profilo, presentare una candidatura in primo piano, acquisire competenze commerciali, tecniche e creative grazie a videocorsi online, ricevere informazioni su altri candidati.

 

Il piano business costa dopo il primo mese gratuito 45,35 euro mensili. Permette di inviare 15 messaggi InMail(TM), ottenere informazioni sul trend di crescita aziendale, vedere chi ha visitato il tuo profilo, visualizzare un numero illimitato di profili, seguire videocorsi online e-learning.

Il piano sales costa 60,49 euro dopo il primo mese, si può scegliere pagamento annuale. Permette di ricevere 20 messaggi InMAil, informazioni sulle vendite, attivare la ricerca avanzata con LEad Builder con precisi filtri decision maker e lead personalizzati.

Il profilo Talent Recruiter è il piano più costoso, 90,73 euro sempre con primo mese gratuito e possibilità di scegliere pagamento annuale.

Aumenta il numero di messaggi InMail fino a trenta, attiva la ricerca avanzata, i suggerimenti intelligenti, la visualizzazione dei profili che visitano, la ricerca profili illimitata, il tracking (tracciamento) dei candidati e delle posizione aperte per ogni progetto, gestione pool candidati attraverso la funzione “assunzione integrata”, un design specifico per la selezione del personale.

Linkedin, come creare il profilo perfetto per la ricerca del lavoro

L’uso del Web, dei motori di ricerca e dei social network è una compenza indispensabile per il mondo del lavoro odierno, attivare un profilo ricco e dinamico su Linkedin mostra già una competenza da mostrare sia a datori di lavoro che ad imprese o altri professionisti con cui si vuole collaborare o creare progetti insieme.

Il curriculum Europeo e i curriculum classici sono più chiusi e limitati, un corso online anche senza certificazione sul Web e in particolare su Linkedin crea qualche cosa di importante proprio per il collegamento che permette di creare con i docenti, magari professionisti anche loro, colleghi di studio, aziende interessate al tipo di mansione svolta. Piccole e medie collaborazioni possono essere subito attivate creando l’inizio di una rete professionale che cresce e si incrementa di progetti ed esperienze lavorative.

Se nel Curriculum Cartaceo e soprattutto quello Europeo si tendono ad escludere delle informazioni o a selezionarle, nel profilo Linkedin rimangono ferme e possono essere rese importanti o ben visibili approfondendo con post, link, contatti, collaborazioni aziendali o accademiche.

Se si associa un blog personale o un sito web, gli articoli scritti possono essere condivisi su Linkedin, anzi con lo stesso social network si può creare un badge da collegare per permettere ai visitatori di visualizzare il profilo con tutti i dati importanti di formazione e professione.

I prodotti Linkedin da usare mentre si attende l’assunzione

Linkedin riunisce il meglio che il web mette a disposizione per prepararsi ad un colloquio, ideare progetti professionali, migliorare competenze, entrare in contatto con altri lavoratori o imprenditori. Parte di queste risorse sono nella sezione prodotti e li potete esplorare mentre attendente un’offerta di lavoro o un colloquio.

I primi servizi prodotti visualizzati sono: learning, insights, pubblicizza, gruppi ProFinder, Slideshare.

  • Learning raccoglie corsi e lezioni online su diversi temi, purtroppo al momento non è disponibile in italiano, potete seguire i video in inglese o altre lingue.
  • ProFinder è per i professionisti e per le aziende: è una sezione dove si possono cercare professionisti specifici per delle mansioni, se volete creare un sito web o una pagina social dedicata a qualche vostra passione o competenza potete trovare qui dei professionisti come copywriter, graphic designer, social media marketer, eccetera.
  • Slideshare è uno spazio informativo molto utile per aziende e professionisti che creano e mettono in esposizione conoscenze, dati di settori, booktrailer sotto forma di slide da leggere e visualizzare.
  • Gruppi, è un prodotto importante per creare o connettersi a community professionali di settori o aziendali. Il collegamento a questa sezione lo troverete anche in Home e all’interno del bottone Rete.

In Linkedin sono molto utilizzati gli Hashtag, delle etichette usate come aggregatori di argomenti e temi. Si possono creare e cercare Hashtag legati alla propria professione oppure aziendali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here