L’Inter è nei guai a causa di Christian Ersiksen, il suo agente Martinus Schoots ricorre al Coni per dei mancati pagamenti, una tegola economica che i neroblu possono benissimo saldare, lo hanno promesso.

Il fatto però avviene in un momento dove l’Inter sta giocando il tutto per tutto a livello di mercato, Eriksen forse lo vorrebbero cedere e se l’interesse del Tottenham è confermato potrebbe togliere alla squadra internazionale un bell’impiccio.

Che cosa è successo?

L’agente di Christian Eriksen ha presentato un’istanza di arbitrato al Collegio di Garanzia del Coni. Si legge che la questione riguarda il contratto di mandato sottoscritto il 27 gennaio 2020, data in cui l’Inter ha conferito l’incarico all’agente per consentire il traferimento del giocatore tesserato allora al Tottenham Hotspur.

 

L’agente denuncia di non aver ricevuto ancora dall’Inter 6 milioni di euro previsti per il suo compenso. Il giocatore infatti è arrivato in Italia ad un costo di bilancio di 26,998 milioni di euro, 7.544.797 erano destinati a Martinus Schoots e ne ha ricevuto solo una minima parte.

 

L’Inter non si è mai rifiutata di pagare il debito ma fa sempre sapere, senza mai dare una data precisa “come sempre verranno saldate tutte le pendenze”.

Come andrà a finire con Christian Eriksen

La situazione dell’agente di Eriksen è sconnessa dalle motivazioni che portano l’Inter a rinunciare ad Eriksen, ci sono interessi di nuovi schemi e attaccanti.

Christian Eriksen tornerebbe al Tottenham solo per questo, José Mourinho è interessato riferiscono molti giornali e, intanto, la dirigenza neroblù ragiona su altre leve, magari pagate con ciò che rientra dallo scambio o dalla cessione del danese.

Non ci sono squadre estere e italiane che si fanno avanti ufficialmente, si parla di un affare inglese, lo scambio su centrocampo con una squadra londinese. Il rientro di Eriksen nella sua precedente squadra è un affare molto costoso da sostituire con ingaggi più economici.

Biografia e curriculum sportivo del danese

Christian Dannemann Eriksen è nato il 14 febbraio 1992 a Middelfart. Gioca come centrocampista nell’Inter e nella nazionale danese.

Ha partecipato ai mondiali del 2010 e del 2018, all’Europeo del 2012. La sua formazione calcistica professionale inizia con l’Ajax nel 2008 fino al 2010, dopo ha vinto ben tre campionati olandesi consecutivi, una Coppa dei Paesi Bassi e una Supercoppa.

Nel 2013 inizia la sua corta al Tottenham e il successo grazie alla finale di Champions League nel 2019, il passaggio all’Inter avviene nel 2020.

Prossime partite di Eriksen e notizie passate, anche di mercato

Virgilio Sport con altri media ha scritto che per Eriksen erano interessate tre squadre straniere anche se fino a gennaio nessuno si è fatto veramente avanti.

Oltre al Tottenham di cui abbiamo parlato, sono arrivate voci di proposte da parte dell’Everton e del Paris Saint Germain. Il giocatore viene considerato un blocco per le scelte di mercato dell’Inter, ad esempio con l’Atalanta.

Marotta in un’intervista non ci è andato leggero, dichiarando il Christian Eriksen non funzionale e con qualche difficoltà di inserimento. Secondo il tecnico si tratta di dati di fatto oggettivi che però non vogliono e non devono penalizzare la sua professionalità, così ha dichiarato “è giusto dargli la possibilità di trovare più spazio altrove” ma con la giusta soluzione.

Eriksen non è previsto nella formazione contro la Roma allo Stadio Olimpio e, forse, nemmeno per le prossima partite. L’Inter nello schema 1×2 di 22bet.eu.com al momento sembra leggermente favorita rispetto ai giallorossi, il pareggio invece è escluso con quota 3.66.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here