Un viaggio in lentezza per ammirare le cime più alte del parco e tutta la valle del Sinni. “La giostra – commenta il sindaco di San Severino Lucano, Franco Fiore – completa il mosaico dell’offerta turistica slow, quindi un modo diverso di scoprire il territorio lentamente, un passo dopo l’altro, un modo diverso e intelligente per riappropriarsi dei tesori spesso sottovalutati, nascosti, dimenticati. Un mosaico quello che propone il nostro territorio fatto di percorsi da fare a piedi o a cavallo alla ricerca di angoli e spazi suggestivi, o seduti su una delle braccia della giostra alla riscoperta di bellezze artistiche, architettoniche e naturalistiche, nell’ambito di realtà che prediligono la tutela dell’ambiente e la salvaguardia del patrimonio naturale e storico culturale. Una vacanza fuori dal tempo, dai ritmi che devono portare l’ospite a un’esperienza completa, in uno spettacolo visivo, sonoro, olfattivo e, perché no, anche gustativo, che non può che emozionare e che vale la pena di essere vissuto a pieno e con lentezza, in maniera responsabile e sostenibile, per non turbare gli equilibri magici che qui la natura ha preservato e non perdere nessun particolare di questa straordinaria bellezza”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here