Un pellegrinaggio fatto anche per i giovani di Pesaro

Ci saranno 140 giovani che percorreranno con noi questo pellegrinaggio, questo cammino è organizzato dal Servizio di Pastorale Giovanile delle Diocesi di Pesaro, Fano, Urbino e dalla Comunità Papa Giovanni XXIII. “A guidarci nel pellegrinaggio – fa sapere don Steven Carboni responsabile del Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile – sarà il tema ‘Maestro dove abiti?’ e le cinque immagini del polittico del discepolo amato ci accompagneranno nelle cinque tappe da Urbino a Pesaro. Affronteremo i temi del coraggio del discepolo amato, dell’intimità, del suo stare sotto la Croce, del suo vedere nella tomba vuota fino alla meraviglia della pesca miracolosa. E’ un cercare di formare nel cuore dei giovani il cuore del discepolo amato, di chi segue il Signore. Il pellegrinaggio – prosegue don Steven – inizierà domenica 5 agosto a Urbino, alle ore 10 nella chiesa di San Domenico, con la Santa Messa presieduta dall’Arcivescovo Mons. Giovanni Tani. Da lì, comincerà il percorso passando per Fermignano fino a raggiungere il santuario del Pelingo. Lunedì 6 agosto ripartiremo dalla parrocchia di Acqualagna, attraverseremo Calmazzo e saliremo al Colle dei Cappuccini di Fossombrone. Martedì 7 agosto sarà la giornata più impegnativa: percorreremo 26 chilometri da Fossombrone al santuario del Beato Sante a Mombaroccio e dormiremo accolti dalle famiglie della Vicaria di Pesaro. Mercoledì 8 agosto da Mombaroccio scenderemo a Fano. Ci fermeremo, per la tappa pranzo, nella parrocchia di Cuccurano e arriveremo, alle ore 18.30 in Cattedrale, dove il Vescovo Armando celebrerà la Santa Messa. Ci sposteremo, poi, all’oratorio San Cristoforo per cenare tutti insieme. Pernotteremo ospitati dalle famiglie di Fano. Giovedì 9 agosto, ultimo giorno del pellegrinaggio, ripartiremo dalla chiesa del Carmine a Gimarra per arrivare a Pesaro dove alle 18.30 l’Arcivescovo Piero Coccia presiederà la Santa Messa. Termineremo con la cena e un momento di festa nella parrocchia del Porto a Pesaro. Venerdì 10 agosto ci attenderà la giornata regionale al Centro Giovanni Paolo II di Montorso dove si incontreranno tutti i pellegrini marchigiani che hanno camminato per le vie delle Diocesi e si confronteranno sull’esperienza vissuta. Poi, tutti in cammino verso la Basilica di Loreto dove, alle ore 21, i giovani vivranno la veglia regionale per le vocazioni insieme ai Vescovi delle Marche. Saremo in tutto 800. La veglia – prosegue don Steven – sarà il punto di comunione tra i pellegrini e coloro che vivranno la due giorni che inizierà sabato mattina con l’arrivo a Roma, il pomeriggio al Circo Massimo con la veglia di preghiera con il Papa per il Sinodo, la festa e ‘la notte bianca’ durante la quale saranno 19 le chiese aperte con esperienze di testimonianze, canti, preghiere. Sarà una vera ‘notte bianca spirituale’. Domenica mattina, alle ore 9.30, è in programma la celebrazione eucaristica in Piazza San Pietro in attesa della visita del Papa in mezzo ai giovani. Poi tutti i pellegrini rientreranno nelle proprie Diocesi. L’appello più forte per le nostre parrocchie – sottolinea don Steven Carboni – riguarda le giornate del 6 e dell’8 agosto. La sera di lunedì 6 agosto chiediamo alle famiglie della Vicaria di Fossombrone di ospitare i giovani pellegrini, mentre la sera di mercoledì 8 agosto lo chiediamo alla città di Fano. Ricordo, inoltre, che venerdì 27 luglio, alle ore 21 nella parrocchia di Rosciano, tutti i giovani del PUF (Diocesi di Pesaro – Urbino – Fano) iscritti al pellegrinaggio e alla due giorni di Roma sono invitati a un incontro per avere tutte le informazioni e ritirare il materiale necessario per vivere appieno questa esperienza”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here