A Secondigliano, vicino Napoli i Carabinieri hanno arrestato tre uomini per spaccio di stupefacenti per un giro di soldi di oltre 7 milioni l’anno.

Spaccio di stupefacenti a Secondigliano tutti arrestati

Le indagini si sono stese anche a Miano, arrestando in questo modo i trafficanti ritenuti imputabili per possesso di stupefacenti a fini di vendita dai carabinieri della Compagnia di Napoli Stella.

La ricerca, è stata coordinata dalla Procura di Napoli, che già in passato nella zona di Miano – Secondigliano sapevano che vi era questa attività illegale.

Infatti, i militari il 18 luglio di quest’anno hanno sequestrarono un carico di oltre 11 chili di hashish e 600 grammi di cocaina pura e inoltre vari manoscritti che contenevano numeri, nomi e sigle che hanno poi condotto all’illecita dell’attività.

Esaminando questi fogli i Carabinieri sono arrivati nel valutare un giro d’affari illeciti di circa 20.000 euro al dì e oltre 7 milioni di euro l’anno.

Perquisizione della casa sono state trovate bomboniere e confetti a forma di pistola

Durante le perquisizioni fatte, dopo aver ammanettato i responsabili, le Forze dell’Ordine hanno anche scovato, nella casa bomboniere e confetti a forma di pistola, mentre i proiettili sono stati trovati dorati per rammentare la festa della prima comunione di un nipote.

Chiaiano nella zona nord di Napoli

Inoltre i Carabinieri del vomero hanno perlustrando, anche la zona nord di Napoli, dove è situato il quartiere Chiaiano, trovando in una palazzina di costruzione popolare, nascosta sul tetto di un edificio una pistola semiautomatica con matricola cancellata, con i colpi inseriti.

I Vigili del Fuoco, anche loro sono intervenuti, per effettuare la rimozione di cancellate e porte, hanno scovato un minorenne 17enne scappato 2 mesi fa da una associazione dove era rinchiuso per una rapina si trovava per rapina. Questo, visto le autorità che stavano giungendo al suo nascondiglio, voleva scappare da una finestra, è stato arrestato e ricondotto di nuovamente nella comunità da cui era evaso.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here