Il padre della ragazza ha costretto la figlia a fingere lo stupro per salvare la reputazione per poi il fidanzato farla abortire. Questo è successo ad una ragazza dello Sri Lanka. Adesso rischiano il processo in seie,  per conclusione indagini  e per aborto non consentito queste denunce sono arrivate alla ragazza, al padre e a una zia. A chiamare i militari era stato il padre redente a Lucca che daprima aveva denunciato la scomparsa della figlia da due settimane e poi per la segnalazione della violenza sessuale. La ragazza ha dovuto denunciare il fidanzato dato le continue minacce del padre e di un amico di famiglia di 51 anni. La ragazza l’hanno fatta abortire tre connazionali amici di famiglia, la loro età varia dai 21 ai 32 anni. Ora la 20 enne è in un struttura protetta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here