I residenti non ce la fanno più a lodi, chiedono l’intervento prima possibile

Marcello che abita nella zona può augurarsi solo che il tutto si risolva prima possibile: “Non c’è nessuna forma di controllo della velocità e non sono stati installati dissuasori, dicono per evitare di rallentare il transito dei mezzi di soccorsi, e i vigili urbani latitano, non si fanno mai vedere. Per questo motivo si sono verificati molti incidenti e alcuni anche gravi. Ma non si tratta dell’unico problema di viabilità: hanno messo un divieto di svolta a sinistra nel parcheggio vicino alla sala bingo, dicendo che in questo modo non si sarebbero formate code. Però gli ingorghi anche con questo sistema si creano ugualmente, e non sono infrequenti i casi di vero e proprio parcheggio selvaggio, con persone che occupano con l’auto anche la corsia di uscita dal parcheggio. In più non mancano anche episodi di mancato rispetto delle norme stradali, come motociclisti che transitano in zona pedonale, e il semaforo di via Vecchio Bersaglio non è particolarmente efficiente, il che causa frequenti casi di mancata precedenza. Ci sono stati alcuni tentativi di furto e anche episodi di aggressione fisica e verbale. In passato poi nel parcheggio dell’ex Macello stazionavano abusivamente alcune persone, una delle quali aveva anche cercato di costruirsi un’abitazione”. Silvana invece ricorda i vari schiamazzi notturni: “I frequentatori del locale spesso litigano tra di loro, per motivi legati alle scommesse perlopiù, ma non mancano anche casi di diverbi per le motivazioni personali, e a causa del volume alto dei litigi è impossibile non sentirli”. Il titolare di un bar racconta: “In zona sono stati tentati due furti, uno proprio nel mio esercizio commerciale nella notte dello scorso Capodanno, non andato a segno perché non sono riusciti a forzare il catenaccio. I clienti del bingo poi lasciano spesso rifiuti in giro come lattine vuote quando se ne vanno”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here