Il mondo della moda era sempre stato quasi inaccessibile ai “comuni mortali”, qualche news nei giornali dedicati, qualche immagine fugace dalle passerelle, qualche trasmissione Tv dedicata a questo tema e con qualche approfondimento… ma il tutto restava fuori dalla portata di occhio e orecchio per chi non faceva parte di quell’ambiente.

Questo, almeno, fino all’arrivo dei social network che hanno rivoluzionato anche questo mondo, sia per chi ci lavora e ne vive, sia per i singoli interessati, dando un accesso più diretto.

Sono veramente poche (praticamente nessuna) le case di moda che non abbiano aperto una pagina Facebook e/o un canale Instagram, mostrandoci il dietro le quinte, anticipazioni di nuove collezioni e le sfilate.

Un esempio su tutti? La sfilata di Valentino alla Fashion Week di Parigi nel 2015, quando sulla passerella si presentarono niente meno che Ben Stiller e Owen Wilson nei panni di Zoolander e Hansel e il profilo Instagram della maison documentò il tutto, con tanto di backstage e foto di shooting esterno.

Instagram, in particolare, è certamente il più congeniale al settore, l’evoluzione che ha avuto negli ultimi anni lo porta dall’essere un social di pura immediata street photography a trasformarsi in un portfolio in grado di ospitare al meglio i contenuti patinati e curati della moda.

Non sono solo le firme ad aver aperto le loro porte, seppur in modo virtuale, ai fan. Anche le modelle hanno iniziato a mostrarsi sui social, creando una sorta di legame con i propri follower e diventando anche esempi a cui ispirarsi. Non c’è più bisogno di attendere l’intervista su una rivista o l’ospitata in Tv, basta seguirle per poter sbirciare nelle loro vite, scoprire qualcosa dei prossimi lavori o vedere in anteprima il backstage del nuovo servizio fotografico. E’ possibile anche scoprire il loro lato più umano, vederle rilassarsi sul divano oppure cucinare!

Una mossa che è diventata anche una necessità, come ci spiega la modella Maria Gabriella Diana, molti brand chiedono di sapere anche il numero di follower di ogni modella/modello, questo perché ovviamente la pubblicazione di una foto del lavoro anche sul loro profilo può portare a un “extra” di free marketing.

Inoltre, anche per le modelle, Instagram è un’occasione per ricevere contatti, offerte di lavoro o di sponsorizzazione. Non deve pertanto stupire se proprio grazie a Instagram molte modelle e modelli hanno trovato una seconda fonte di guadagno come influencer. Sono ormai tantissimi i brand che si affidano a persone molto seguite sui social network per fare pubblicità, contando sul tipo di legame che si viene a creare tra l’influencer e il suo pubblico. I prodotti non sono presentati in uno spot televisivo, ma nella vita di tutti i giorni, rendendoli più appetibili. Senza contare che nel caso di alcuni brand o prodotti specifici il loro acquisto equivale al raggiungimento di uno status symbol, che ci rende più simili e più vicini ai nostri idoli e punti di riferimento.

Per questo nell’industria della moda trovano ampio spazio la pubblicizzazione di prodotti per la cura del corpo, tisane depurative, make up; ma anche gioielli, borse e soprattutto abbigliamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here