A Ferrara il 12 luglio è stata una notte di furti in zona industriale. Sono state colpite due aziende una chiamata Estense Truck e la seconda azienda è stata la Frig air. “Erano passate da poco le undici e mezza – racconta l’amministratore Gabriele Stabellini – quando è scattato l’allarme dell’officina. La Securpol è immediatamente intervenuta e, nonostante i ladri avessero tagliato i cavi del faro che illumina il piazzale, sono riusciti a mettere in fuga cinque persone, tutte di colore”. La banda, lasciato di corsa il capannone che affaccia su via Diana, ha proseguito la fuga a piedi per il prato che costeggia il canale di Burana, facendo poi perdere le proprie tracce. “L’allarme perimetrale è scattato quando i malviventi sono entrati nella zona dell’officina – prosegue Stabellini –, ma i cinque avevano già rovistato per bene negli uffici”.”Hanno aperto tutti i cassetti e le ante dei mobili – puntualizza il dirigente –, poi sono andati nel retro e hanno smurato la vecchia cassaforte, nascosta dietro una grande cartina geografica”. “E’ una zona abbandonata – denuncia Stabellini – perché ci sono diversi capannoni vuoti e purtroppo la sicurezza latita». “Alcuni malviventi hanno sfondato la parte bassa della porta d’entrata con un tombino – conferma l’amministratore Dino Zappaterra – e hanno iniziato il giro negli uffici”. Un’operazione rapida, dato che anche in quest’occasione è subito scattato l’allarme. “Sono stato avvisato poco prima dell’una e mezza – spiega Zappaterra –, ma i ladri erano già scappati”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here