broker autorizzati consob

Fare trading forex su broker regolamentati conviene. Questo è poco, ma sicuro. Obiettivo di questo articolo è pertanto quello di spiegare ai trader o a coloro che si avvicinano a questo nuovo, interessante e rischioso universo, il perché.

La maggior parte dei trader, nel momento in cui si dimostra fortemente intenzionata ad operare con uno qualsiasi dei broker online, effettua interrogazioni di ricerca sui principali motori, al fine di avere informazioni esaustive che chiariscano tutti i dubbi. Lo stesso discorso vale per i novizi alle prese con la prima piattaforma di trading online.

Autorizzazione e regolamentazione

Un broker nel campo del forex, per essere reputato affidabile deve essere necessariamente autorizzato e regolamentato. Ciò vuol dire sottostare alla vigilanza delle principali Authority europee, fra cui CySEC, FCA e CONSOB.

Lo scenario italiano del trading forex è composto da vari operatori che assicurano assistenza italiana, offrono una piattaforma italiana, ma non sempre (anzi, diciamolo pure, quasi mai e principalmente per motivi fiscali) hanno la sede in Italia. Anzi, specie nel caso degli operatori online, spesso non hanno neanche una filiale fisica.
In ogni caso, il loro raggio d’azione riguarda anche la nostra nazione, in base a quanto sancito dalle regolamentazioni di natura internazionale e in relazione a quanto stabilito dalle disposizioni MiFID (Markets in Financial Instruments Directive).
Nello specifico, si tratta della normativa europea 2004/39/CE, secondo la quale i broker regolamentati ed autorizzati possono accedere ad ogni mercato del Vecchio Continente, a patto che a regolarlo vi sia anche un solo stato membro della Comunità Europea. Per il suddetto motivo, la maggior parte dei broker attivi nel campo del trading forex online ha optato per la registrazione a Cipro, il cui debutto nell’Unione Europea, datato nel 2004, ha favorito l’avvento di nuovi capitali, anche per merito di una tassazione decisamente vantaggiosa con normative tutto sommato strette, per via della CySec,

Sulla base di quanto detto, quindi, si deve sempre controllare sul rispettivo sito internet se il broker trading forex a cui ci si intende rivolgere, dispone della regolamentazione Cysec, CONSOB e FCA. In tutti questi casi, si può stare certi della sua affidabilità, meritandosi al 100% la fiducia del trader.

In ogni caso, è scelta saggia privilegiare quei broker regolamentati dalla CySec con il sigillo CONSOB. Il motivo? La Commissione Nazionale per la Società e la Borsa assicura uno strato aggiuntivo di sicurezza, garantendo, oltre alla licenza di intermediario finanziario, anche lo scrupoloso monitoraggio dell’attività del broker. Il vantaggio? Il trader, come indicheremo a breve, sarà sempre tutelato a fronte di possibili anomalie della piattaforma online.

Come riconoscere un broker trading forex regolamentato?

Oltre alle autorizzazioni e al riconoscimento, sul suo sito internet, tutti i dati della piattaforma devono essere facilmente individuabili: su tutti, l’indirizzo della sede fisica (e della eventuale sede legale), i recapiti di contatto ed il numero di licenza ottenuta.

E’ bene precisare che tocca alla Consob procedere alla revisione di ogni broker trading forex regolamentato MiFid. Quindi, a fronte di qualunque tipologia di comportamento che si discosta dal regolamento, ogni trader avrà la possibilità di presentare nei suoi confronti regolare denuncia. Essendo prevista la tutela da parte degli enti governativi, a fronte di eventuali controversie, ogni singolo trader ha la possibilità di richiedere la necessaria assistenza.

Fare trading forex su operatori regolamentati: i motivi del perché conviene

Passiamo ora al focus dell’articolo. Fare trading forex su operatori regolamentati conviene. I motivi sono tanti.

1) Sicurezza

Partiamo dal principale. Questione di sicurezza. Si considerino cruciali i suddetti parametri:

  • Dati personali: per effettuare l’accesso ad un operatore del settore e per visualizzare la sua offerta, devi necessariamente inserire i tuoi dati personali, a partire da quelli che indicano le tue generalità. Toccherà a loro tutelarli e non renderli in alcun modo accessibili a terze parti. Tutti i broker regolamentati “custodiranno” all’interno del loro archivio tutti i tuoi dati personali, tenendoli al sicuro.
  • Prelievi: potrai sempre avere accesso ai tuoi profitti. Questo è scontato.
  • Operazioni: le piattaforme dei broker regolamentati dalle Authority del Vecchio Continente ti permettono di visualizzare in real time l’andamento dei mercati. I prezzi ask e bid risultano modificati in fase di partenza. Se la questione è inerente a costi di spread, presunti blocchi e strani rallentamenti volti a far fallire le tue operazioni, non c’è la minima traccia.

2) Assicurazione sui depositi

Altro parametro decisivo per giudicare l’affidabilità di un broker online attivo nel mercato del trading forex è il beneficio dell’assicurazione sui depositi. È di cruciale importanza fornirla, per una questione inerente al rispetto degli obblighi di contratto in rapporto al fondo di sicurezza: ciò che conta è che ogni trader sia garantito, che non possa in alcun caso perdere il proprio deposito e che a fronte di problematiche eventuali vi possa essere l’opzione del rimborso.

Nello specifico, occorre considerare un aspetto relativo al tuo conto di trading: con un operatore autorizzato e regolamentato, non vi è possibilità alcuna che malintenzionati violino il tuo conto personale, sottraendo denaro. Gli aderenti alle regole delle Autorithy europee dispongono di sistemi avanzati in termini di sicurezza e vigileranno sul tuo deposito.

Anche a fronte di scenari imprevisti, qualora nella rarissima ipotesi in cui un hacker geniale dovesse violare gli standard di sicurezza, rubando i tuoi soldi dal conto di trading, tu starai al sicuro. Il motivo? I broker trading forex regolamentati “custodiscono” i soldi in conti separati da quelli di ogni singolo cliente.
Inoltre, nessun broker regolamentato può usare i tuoi soldi, in qualità di cliente, a fini commerciali.
E sulla questione di salvaguardia del tuo deposito in riferimento ad un’eventuale bancarotta dell’operatore: i conti di trading sono assicurati sino all’importo di 20.000 euro.

3) Conto Demo

Aprire un conto di trading è, sì, gratis, ma, per iniziare ad operare, occorre procedere con un versamento in denaro. Tuttavia, in fase iniziale, chi è nuovo in questo affascinante settore, non può di certo permettersi il lusso di rischiare soldi veri. Sarebbe un azzardo. Per questo motivo, nella scelta di un operatore di trading forex, la sua affidabilità si vede anche nell’offerta di un conto demo, fondamentale per iniziare a prendere confidenza con il mercato azionario, con le operazioni binarie e con i CFD.

Il vantaggio? Non rischi nulla e impari a costo zero, sperimentando le tue strategie. La cosa positiva di un conto demo non ha come target soltanto i novizi, ma anche gli investitori con anni di esperienza sulle spalle nel momento in cui decidono di rivolgersi ad un nuovo operatore nel mercato del trading.

4) Assistenza clienti

Tutti gli operatori forex trading regolamentati devono assicurare assistenza clienti 24 ore su 24 e operatori madrelingua professionali. Il motivo? Dare al trader la possibilità di operare in qualunque momento della giornata e di aiutarlo nel bypassare possibili problemi è di importanza a dir poco essenziale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here