Il sindaco di Catania Salvo Pugliese ha distribuito le varie deleghe:  Bonaccorsi, che è anche il vice sindaco, avrà il Bilancio, le partecipate, il contenzioso, la legalità e la trasparenza; Parisi si occuperà di sport; Balsamo va alle Attività produttive e al Centro storico; Cantarella ambiente ed ecologia e Sicurezza urbana; Arcidiacono ai Lavori pubblici, le Infrastrutture, la Mobilità, la Zona industriale e la Sanità; alla Mirabella i Beni culturali e le Pari opportunità; Lombardo va ai Servizi sociali; Porto alla Protezione civile, Anagrafe, Innovazione tecnologica e Smart city. Poglise ha tenuto per sé Urbanistica, Polizia municipale, Personale, Turismo e Cultura. Ci potrebberò essere pure delle aggiunte con il tempo dentro al consiglio comunale di Catqania. “Una giunta – ha affermato Pogliese – che è un mix di entusiasmo, passione, competenza ed esperienza al fine di lavorare per Catania, che va ricostruita per essere rilanciata. Una sfida difficile ma esaltante al tempo stesso, per cui non verrà lesinato impegno e dedizione al fine di risollevare le sorti di una città che deve risalire la china. In questi primi giorni – ha aggiunto il sindaco – stiamo fronteggiando situazioni di emergenza di gravissima portata in molti settori, a cominciare da quello dei rifiuti sanando ritardi pregressi che hanno reso difficile la raccolta. Contiamo di fare un salto di qualità con l’aggiudicazione della gara ponte in espletamento e di ripartire con nuove prospettive. Sulle finanze comunali – ha concluso Pogliese – invece, contiamo, a breve, di fare un’operazione verità facendo chiarezza su una situazione che appare gravissima”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here