Cronaca 15 gennaio 2013 - 13:22

Eruzione Stromboli, allerta tsunami: sono frequenti i maremoti in Italia?

Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link: Installa Flash.

stromboliSTROMBOLI / Il maremoto è un fenomeno che si può presentare in Italia? E la recente eruzione del vulcano Stromboli potrebbe provocare onde di maremoto? C’è grande apprensione nelle ultime ore a Stromboli, dove i 500 abitanti dell’isola sono costantemente informati sull’evolversi della situazione.

Storicamente si sono originati tsunami nell’area tirrenica e nell’area ionica. Quest’ultima è stata interessata da maremoti innescati da eventi sismici nelle isole greche dell’Egeo e da eventi nella costa calabra, nel crotonese. Anche la costa orientale della Sicilia è stata interessata da onde anomale, tra cui quella provocata dal terremoto dell’11 gennaio 1693 nella Val di Noto.

La scossa, di magnitudo pari a 7.4, colpì la Sicilia sud-orientale e l’onda di maremoto che seguì la scossa provocò ingenti danni alle città di Catania e Augusta, nonché in maniera minore a Messina. Furono stimate intorno alle 35mila vittime del terremoto e del maremoto. Altro esempio è il terremoto di Messina del 28 dicembre 1908 di magnitudo 7.1 che causò un violento tsunami che investì coste siciliane e calabre. Circa 85.000 persone persero la vita, molte delle quali a seguito dell’onda di maremoto, alta una decina di metri.

Oltre che da fenomeni sismici, le onde di maremoto possono essere provocate anche da altre cause, come frane sottomarine.